Bimby/ Primi

Orecchiette con pesto di rucola

Erroneamente, si tende a considerare il campo delle invenzioni e dei brevetti una prerogativa maschile. Nel secolo scorso invece, sono moltissime le donne che hanno invaso il campo e rivoluzionato non solo la loro vita ma anche quella degli uomini. 
Tra le invenzioni più stravaganti e impensate concepite dalle donne, ci sono quelle del tergicristallo, della guida per impedire alle ruote di treni e tram di uscire dai binari, il primo lampione pubblico a gas, la sedia a rotelle, il teleriscaldamento, la siringa, il giubbotto salva-gente e perfino la scatola della pizza. 
Sempre una donna ha reso la vita più facile a noi quattrocchi, inventando le lenti antiriflesso, servite poi anche per microscopi e proiettori, macchine fotografiche e bussole. 
Ma anche per il funzionamento del computer è stato fondamentale lo studio e la creatività di una donna, Ada King, che inventò il linguaggio con il quale impostare le funzioni della macchina nel 1871.
Infine chi se non una donna avrebbe mai pensato al frigorifero, alla lavatrice e alla lavastoviglie?
A questo punto sono convinta del fatto che anche il pesto deve essere stato inventato da una donna.
Sempre le donne poi, nelle loro cucine ne hanno sperimentato una serie di varianti, da quello di rucola o di menta a quello di asparagi o di capperi. Io vi propongo la mia versione del pesto di rucola (quella del mio orto) con anacardi al posto dei classici pinoli. Un’invenzione da urlo!
Ingredienti per un vasetto da 200 ml (circa 6 porzioni):
150 g di rucola 
100 g di olio extravergine d’oliva  
80 g di parmigiano (o pecorino)
50 g di anacardi (o pinoli o noci) 
1/2 spicchio di aglio 
sale q.b.
Unite nel mixer la rucola, gli anacardi, il parmigiano grattugiato, il sale e l’aglio e frullate aggiungendo l’olio a filo fino ad ottenere una crema omogenea.
Procedimento Bimby:
– Inserire nel boccale il parmigiano, gli anacardi, l’aglio e la rucola: 20 sec. vel 7
– Raccogliere il trito con la spatola, versare l’olio, il sale, emulsionare: 20 sec. vel. 4

You Might Also Like

43 Comments

  • Reply
    Dolci a gogo
    1 settembre 2014 at 6:24

    Il pesto di rucola tempo fa l'ho provato anch'io è lo trovo davvero saporito ed evviva le donne tesoro smepre sottovalutate ma tanto geniali!!Un bacione,Imma

  • Reply
    Kittys Kitchen
    1 settembre 2014 at 6:26

    ahahah! Forte! Mica avevo mai pensato a chi aveva inventato cosa… 🙂
    In effetti il pesto sicuramente è donna!
    Buonissimo questo primo piatto. Un bacione

    • Reply
      lacucinadellostivale
      1 settembre 2014 at 17:22

      Mi è capitato di leggere un articolo qualche giorno fa e mi ha incuriosito troppo!! 😉

  • Reply
    edvige
    1 settembre 2014 at 7:14

    Buono la rucola mi piace tanto buona giornata

  • Reply
    latanadelriccio
    1 settembre 2014 at 7:37

    A casa adoriamo i pesti di tutti i tipi e in tutte le varianti! Io in quello di rucola ci metto le mandorle bianche ma anche con gli anacardi dev'essere buonissimo!
    Anche le orecchiette sono tra le nostre tipoligie di pasta preferite!
    Cmq viva le donne che rendono la vita più semplice e saporita! 😉

  • Reply
    Maira
    1 settembre 2014 at 8:18

    Buoni gli anacardi!!! Meglio dei pinoli effettivamente… Mi hai incuriosito… Perché non anche con le arachidi salate??? Mmm da provare!

    Maira

  • Reply
    Claudia
    1 settembre 2014 at 8:30

    Ma davvero tutte quelle invenzioni sond elle donne??!! che ingorante non lo sapevo… Ottimo invece il pesto..e di rucola mi piace da impazzire! Non credodi aver ancora mai usato gli anacardi.. Ottima invenzione!!!! Un abbraccio buon lunedì e 1° settembre! 🙂

    • Reply
      lacucinadellostivale
      1 settembre 2014 at 17:29

      Nemmeno io Claudia!! Le ho scoperto leggendo un articolo pochi giorni fa! 🙂

  • Reply
    eli
    1 settembre 2014 at 8:32

    Viva le donne!!!!!
    Devo provare questa tua versione di pesto alla rucola con anacardi, i pesti sono diventati il mio condimento preferito per la pasta!!!
    Ciao e buona settimana 😉

  • Reply
    Lilli nel Paese delle stoviglie
    1 settembre 2014 at 8:43

    Wow quante invenzioni grazie alle donne, mica lo sapevo, anche io uso spesso gli anacardi nel pesto al posto dei pinoli, di rucola mi manca, se dici che è da urlo, devo provare per forza!!! baci.

  • Reply
    Simona Mirto
    1 settembre 2014 at 8:57

    Chiara questo post è geniale! Mi inorgoglisce molto pensare quanto le donne siano esseri speciali, in gamba e "inventrici" di tante cose importanti, indispensabili per l'umanità..
    e che pesto! La sostituzione anacardi – pinoli è da leccarsi i baffi e onore a te per questa golosa invenzione!… da provare quanto prima…
    ti mando un abbraccio e ti auguro un buon inizio di settimana e di settembre:*

    • Reply
      lacucinadellostivale
      1 settembre 2014 at 17:33

      E infatti dobbiamo essere molto orgogliose di noi stesse…un bacione Simo, grazie della visita!

  • Reply
    Michela Sassi
    1 settembre 2014 at 9:00

    Carino questo post… sono contenta di scoprire quante cose meravigliose hanno inventato le donne…. e tu hai creato un pesto fantastico… sono solo le 11.00 e mi hai fatto venire una fame incredibile!!!!!
    bravissima come sempre, e buona giornata!

  • Reply
    m4ry
    1 settembre 2014 at 10:09

    Diciamolo…siamo più in tutto…basta dire che siamo capaci di fare anche 4 cose contemporaneamente…ed ecco che non c'è da meravigliarsi affatto sulla nostra inventiva/intelligenza 😉
    Tesoro, adoro il pesto…e il pesto di rucola mi piace da matti !
    Bello ritrovarti amica <3

  • Reply
    Alice - Operazione fritto misto
    1 settembre 2014 at 11:27

    Quest'anno ho scoperto gli anacardi e ne vado matta. In più adoro la rucola, quindi è un abbinamento perfetto!
    Lo provo!

  • Reply
    Daniela Tornato
    1 settembre 2014 at 12:27

    C'è poco da fare da femminista convinta non posso che darti ragione noi abbiamo decisamente una marcia in più se non due.. anche io sono convinta che il pesto lo abbia inventato una donna è troppo buono!! Ciao Chiara buona giornata!! 🙂
    Dani

  • Reply
    Sabrina Rabbia
    1 settembre 2014 at 12:44

    CHE BELLO POTER GUSTARE UN PESTO UN PO' DIVERSO!!!!EVVIVA LE DONNE, LO SAPEVO CHE NOI SIAMO IN GAMBA!!!BACI SABRY

  • Reply
    Zonzo Lando
    1 settembre 2014 at 14:45

    Ma perché noi donne siamo super!!!! Come lo sono le tue orecchiette 🙂 Sai che ho pure il piatto e la forchetta uguali?!?! Ehehe Bacioni cara!

  • Reply
    Roberta Morasco
    1 settembre 2014 at 15:11

    Le donne hanno 'tante finestrelle aperte' lo dico sempre a mio marito hi hi hi… gli uomini sono 'esseri semplici' e di finestrelle ne hanno molte meno! 😀
    Scherzi a parte ( e chi scherzava?) il pesto alla rucola è buonissimo!!!
    Baciotti Chiara!!! <3

    • Reply
      lacucinadellostivale
      1 settembre 2014 at 17:39

      Hahaha hai ragione Roby…ogni tanto mio marito mi fa proprio ridere perché mi rendo conto che gli uomini davvero non riescono a fare due cose contemporaneamente! Noi siamo a un livello superiore! 🙂

  • Reply
    Mary
    1 settembre 2014 at 15:58

    Yes yes yes Chiara…questo pesto è da preparare assolutamente!! Adoro gli anacardi e pure la rucola!! Da sempre le donne hanno una marcia in più…io dico che siamo "multi tasking" per natura!! Non sapevo che le donne avessero inventato tutte quelle cose…Wow! Un bacione, Mary

    • Reply
      lacucinadellostivale
      1 settembre 2014 at 17:39

      Nemmeno io! Ho letto che anche la birra è stata inventata da una donna ma visto che non ho appurato la fonte…nn mi sono fidata a scriverlo!

  • Reply
    Ely Mazzini
    1 settembre 2014 at 17:55

    Fantastico questo pesto di rucola, rimane di un bel verde brillante e deve essere squisito…brava Chiara!!!
    Buona serata…

  • Reply
    Sara e Laura-PancettaBistrot
    1 settembre 2014 at 20:09

    Ciao Chiara! Ma che bel post curioso, allora noi donne abbiamo inventato tutte cose utilissime! Grandi 🙂
    Questo tuo pesto è super!! Sara buonissimo, non vediamo l'ora di provarlo!!!
    Un bacione!

  • Reply
    Ale
    1 settembre 2014 at 22:10

    stasera non ho cenato e me ne pento…ma queste orecchiette sembrano strepitose….mmmmm che meraviglia!

  • Reply
    marifra79
    2 settembre 2014 at 12:10

    Bene, quindi ho proprio ragione quando dico che noi donne siamo le migliori e per il pesto, anche secondo me, deve averlo inventato una donna:)))!! Alla rucola è una meraviglia, sarà che a me viene meglio di quello classico al basilico… un abbraccio

  • Reply
    elenuccia
    2 settembre 2014 at 15:07

    Ma dai, interessante! non sapevo di queste invenzioni in gonnella, noi donne inventiamo tutte cose utili, altro che i maschietti 🙂
    Adoro il pesto di rucola ma non l'ho mai provato con gli anacardi, ecco una nuova scoperta

  • Reply
    I SOGNI DI CLAUDETTE
    2 settembre 2014 at 16:22

    Originale questa tua versione da provare con gli gnocchi…. saranno stati inventati dalle donne….ma!!
    Un Buon Settembre baci da Claudette

  • Reply
    Federica
    3 settembre 2014 at 4:59

    il mondo è donna, l'ho sempre pensato e me lo confermi 🙂
    il pesto di rucola è uno dei miei preferiti e trovo geniale la sostituzione dei pinoli con gli anacardi. mi hai messo voglia di farlo subito stasera.
    un bacio, buona giornata

  • Reply
    rossella
    7 settembre 2014 at 16:23

    Adoro questi pesti di fine estate, la frutta secca con un po' di verde…
    E le orecchiette… che campeggiano beate nella mia cucina molto spesso, ultimamente!
    Io lo farò presto, questo tuo.. una di queste sere sarà mio! 🙂
    Grazie, ciao!

  • Reply
    lapetitecasserole
    8 settembre 2014 at 13:19

    Grazie Chiara per questo utilissimo riassunto, nonostante abbia sempre saputo che siamo creature dotate di un incredibile senso pratico, mai avrei pensato a tutte quelle cose che hai elencato, pesto compreso. Io pure sono d'accordo, la sua invenzione "sa di donna". Buona settimana!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Bruschetta di melanzane