Pane, pizza e torte salate

Pizza rossa in teglia

pizza-in-tegliaDomenica è il giorno dei ritmi lenti in cui tutto scorre in assoluta rilassatezza e spesso è il giorno della pizza fatta in casa. Che sia con lievito madre o di birra, ad alta idratazione o a lunga lievitazione, bassa e croccante o magari alta e soffice, il risultato è sempre un piatto a cui io difficilmente riesco a rinunciare.
Anche per quanto riguarda la farcitura si potrebbe aprire un capitolo infinito: chi la preferisce bianca, chi rossa, chi mangia solo la margherita e chi invece si sbizzarrisce riempiendola di ingredienti.
Insomma di pizza si potrebbe parlare per ore ma io oggi voglio solo lasciarvi la mia versione per una pizza semplice, dal bordo croccante e dall’impasto soffice al punto giusto. Solitamente con questa dose preparo due teglie rotonde da 28 cm, ma in questo caso ho optato per una teglia da forno ed ho evitato i latticini, preparando una pizza rossa con carciofini, funghi, pomodorini e salame piccante.

pizza-in-teglia

Pizza rossa in teglia
 
Dosi per: una teglia da forno da 30x40 cm
Ingredienti
  • 400 g di farina di forza (o tipo zero)
  • 220 g di acqua a temperatura ambiente
  • 30 g di olio extravergine di oliva
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di malto d' orzo (o di zucchero)
  • Per farcire:
  • pomodori pelati
  • carciofini
  • funghi champignon
  • pomodorini ciliegino
  • salame piccante
  • olio evo
  • origano
Preparazione
  1. In una ciotola sciogliete il lievito nell’acqua e con il malto. In un'altra ciotola miscelate la farina con il sale, poi unite l'olio e l'acqua dove avete sciolto il lievito e iniziate ad impastare con le mani fino ad ottenere un impasto abbastanza amalgamato (ci vorranno circa 10 minuti). Coprite la ciotola con della pellicola o un panno da cucina pulito e lasciate lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio (per me 4 ore).
  2. A lievitazione avvenuta, sgonfiate l’impasto e stendetelo con le mani unte di olio direttamente sulla teglia ricoperta di carta forno. Fate lievitare un'altra mezz'ora.
  3. Frullate i pomodori pelati con un cucchiaio d'olio e dell'origano e versateli sull'impasto. Farcite la pizza con gli altri ingredienti ultimando con un giro di olio evo e abbondante origano (o basilico a piacere).
  4. Preriscaldate il forno a 240°C e infornate la teglia insieme ad un contenitore pieno di acqua (servirà a creare vapore).
  5. Cuocete fino a che la crosta risulterà bella dorata e croccante (ci vorranno 20 minuti circa).

 pizza-in-teglia

Quando preparo la pizza senza mozzarella preferisco farcirla abbondantemente in modo da ottenere una pizza saporita ma se ci aggiungo la mozzarella solitamente la farcisco solo con zucchine grigliate o radicchio.

Con questa ricetta partecipo al contest di Alice I Lievitati

image

E voi che farcitura scegliete di solito? Raccontatemi!

You Might Also Like

23 Comments

  • Reply
    Alice
    27 aprile 2015 at 20:30

    Tra bloggalline oggi si va di telepatia, ho appena indetto un nuovo contest sui lievitati …ed ecco arrivarne di favolosi sui vostri blog! Questa pizza è gustosissima se ti va di regalarmela per il contest ne sarei felice!
    baci
    Alice

    • Reply
      lacucinadellostivale
      28 aprile 2015 at 9:38

      E infatti ho anche commentato il tuo post..certo che partecipo volentieri!! MEtto subito il banner!! 🙂

      • Reply
        Alice
        31 maggio 2015 at 19:22

        grazie della partecipazione link inserito!
        baci
        Alice

        • Reply
          lacucinadellostivale
          2 giugno 2015 at 10:03

          Grazie a te cara!

  • Reply
    Antonella Pagliaroli
    27 aprile 2015 at 20:58

    Mamma miaaaaaaa!!!!!! Ha un aspetto meraviglioso…irresistibile! Ah sono un a grande amante della pizza anch’io, è proprio una cosa a cui non so dire di no 😀 Mi piace la tua ricetta, voglio provarla 🙂 Poi è con il lievito di birra che non mi fa venire i sensi di colpa…sai ho ammazzato più di un lievito madre… ahhaha 🙂

    • Reply
      lacucinadellostivale
      28 aprile 2015 at 9:38

      Tesoro non sei l’unica…vero è che con il lievito viene decisamente più leggera ma qui volendo si può ridurre il lievito e aumentare le ore di lievitazione…

  • Reply
    ada
    27 aprile 2015 at 23:00

    Ciao Chiara, io la pizza la mangerei a tutte le ore! La tua ha un aspetto strepitoso! Viva la pizzaforever! 🙂

    • Reply
      lacucinadellostivale
      28 aprile 2015 at 9:37

      Anche io Ada!!! un bacio

  • Reply
    Simona Mirto
    28 aprile 2015 at 8:06

    Il condimento è da acquolina e quel bordo croccante da svenimento… se dici pizza io alzo la mano 🙂 un bacione Chiara :**

    • Reply
      lacucinadellostivale
      28 aprile 2015 at 9:37

      hehe..vedo che non sono l’unica ad amarla… ^_^

  • Reply
    elenuccia
    28 aprile 2015 at 10:37

    Io sono democratica sulla pizza. Ho delle preferenze ma alla fin fine mi piacciono tutte. Questa pizza ha un aspetto irresistibile

    • Reply
      lacucinadellostivale
      28 aprile 2015 at 12:46

      Grazie cara!! :*

  • Reply
    Claudia
    28 aprile 2015 at 10:53

    Adoro la pizza!!!!!!!! passamene una fetta.. che voglia anche a colazione! smackk

    • Reply
      lacucinadellostivale
      28 aprile 2015 at 12:47

      Maritozzo se ne avanzasse una fetta sarebbe veramente in grado di farsela a colazione!! hahaha

  • Reply
    Lilli nel paese delle stoviglie
    28 aprile 2015 at 14:45

    proprio vero di pizza si può parlare per ore e a me piace in ogni modo, alta, bassa, tonda, al trancio, una vera goduria, ah che gli farei a quella teglia, baci chiara!

    • Reply
      lacucinadellostivale
      29 aprile 2015 at 8:16

      Hehehe…anche a me! 🙂

  • Reply
    raffaella
    28 aprile 2015 at 18:34

    io invece la faccio sempre di sera ma anche in settimana, a mezzogiorno siamo sempre di corsa 🙂 e rossa manca all’appello, bianche ne ho provate alcune e questa sarà presto in forno!
    un abbraccio e buona serata

    • Reply
      lacucinadellostivale
      29 aprile 2015 at 8:16

      Ecco allora se giovedì ho voglia di pizza passo da te eh? 😉

  • Reply
    Margherita
    28 aprile 2015 at 20:10

    Venendo qui da te ho la garanzia che tu stia bene e che tutto proceda per il meglio… quando su fb ho visto che scrivevi che al posto del crudo non ti saresti fatta mancare il salame sulla pizza, ho riso un sacco, é stato esattamente quello che ho fatto io domenica sera!!! Non ci lasciamo mica scoraggiare da due fette di prosciutto noi, dico bene??? Un bacione Chiara!

    • Reply
      lacucinadellostivale
      29 aprile 2015 at 8:17

      Ma figuratiiiiii!!! ^_^ ^_^

  • Reply
    Francesca P.
    28 aprile 2015 at 20:16

    Io lo dico da tempo e se non lo faccio non sembro più credibile: devo debuttare presto con una pizza, farla e prendere coraggio! Ci ho provato solo una volta ma non ero soddisfatta, deve scattare il secondo tentativo… ho troppa voglia!
    🙂 Per ora dò un morso alla tua, nel punto del bordo croccante!

  • Reply
    Elisa
    29 aprile 2015 at 14:30

    Chiara anche per me la domenica vuol dire pizza!
    Fatta in casa è ancora più buona!
    Mi piace la tua versione rossa,la prossima volta la preparo seguendo la tua ricetta!
    Un abbraccio grande <3

  • Reply
    speedy70
    3 maggio 2015 at 1:19

    Complimenti cara, ho un debole per la pizza, e questa è ghiottissima molto invitante!!!!!

  • Leave a Reply

    Rate this recipe:  

    CONSIGLIA Risotto al salto